Sabato, 11 Febbraio 2017 21:46

AMARA e PAOLO VALLESI “Pace”

Scritto da  Ufficio Stampa

Un importantissimo riconoscimento ad un brano eccezionale (scritto dalla stessa Amara e da Salvatore Mineo) che non ha trovato spazio nella gara di Sanremo 2017, ma che lo stesso direttore artistico del Festival ha voluto premiare permettendo agli stessi Amara e Paolo Vallesi di potersi esibire questa sera presentando la canzone nel corso della finale del Festival.

 

“Pace” è inserito anche negli album solisti di Amara (intitolato anch’esso “Pace”) e di Paolo Vallesi (intitolato “Un filo della vita”) disponibili in tutti gli store dal 14 febbraio (Isola degli Artisti – distr. Believe Digital)

 

 

Amara – biografia

 

Amara al secolo Erika Mineo, è una autrice toscana definita “cantautrice dell’anima”. Il suo percorso personale è incentrato su una continua ricerca spirituale che la porta a raccontare di proprio pugno la vita di tutti i giorni. Ascoltare i suoi testi è come un’immersione nel sentire comune. Tra le esperienze passate, nel 2012 viene scelta da MTV New Generation, come miglior talento emergente e si aggiudica una borsa di studio presso il CET di Mogol. Nel dicembre 2014 vince Area Sanremo e viene scelta da Carlo Conti e il suo staff a partecipare alla 65esima edizione del Festival di Sanremo con il brano “CREDO” (terza classificata nelle Nuove Proposte e seconda sia al Premio della Critica “Mia Martini” e sia al Premio della Sala Stampa Radio-Tv-Web “Lucio Dalla).

Paolo Vallesi – biografia

 

Nasce a Firenze il 18 maggio 1964 ed inizia a studiare pianoforte all’età di 9 anni.

Nel 1989 partecipa alla trasmissione “Gran Premio” con Pippo Baudo e nel 91 vince il Festival di Sanremo nella categoria Nuove Proposte col brano “Le persone inutili”. Nello stesso anno pubblica il suo primo album “Paolo Vallesi” (200mila copie).

Nel 1992 ritorna a Sanremo e si piazza al terzo posto con “La forza della vita”. L’album omonimo con oltre 500mila copie rimane per molte settimane primo nelle classifiche album e singoli ed ottiene il disco di platino risultando il secondo album più venduto in quell’anno. Il disco viene pubblicato anche in Germania, Olanda, Scandinavia e, nella versione interamente cantata in spagnolo, in Spagna e nei paesi dell’America latina. Il brano “Sempre”, contenuto nell’album, vince il premio dell’air-play radiofonico al Festivalbar. Nel 1993 comincia la collaborazione con la Nazionale Italiana Cantanti con la quale ha disputato fino ad ora oltre 210 partite. Nel 1994 arriva il terzo album dal titolo “Non mi tradire” che, oltre a garantirgli il suo secondo disco di platino ed il terzo disco d’oro, lo vede collaborare con i suoi amici e colleghi come Eros Ramazzotti, Biagio Antonacci e Irene Grandi con la quale comincia un lungo tour. Il disco uscirà anche nella versione spagnola col titolo “No me traiciones”. Nel 1996 Paolo Vallesi torna a Sanremo ed incide il suo quarto album dal tiolo “Non essere mai grande”, la cui versione spagnola “Grande” arriva al primo posto in Spagna anche grazie al duetto omonimo col cantante madrileno Alejandro Sanz. Nel 1999 pubblica il suo quinto album, anche in veste di produttore, dal titolo “Sabato 17 e 45”. Nello stesso anno la versione olandese della sua canzone “Sempre” (“Vriin Zijn) cantata da Marco Borsato raggiunge le 600mila copie vendute. Nel 2003 esce la sua raccolta di successi “Best of Paolo Vallesi”, pubblicato in tutta Europa. Nel 2009 produce il primo album della Nazionale Cantanti con le canzoni che hanno la sotria della squadra, tra cui anche “La forza della vita”. Nell’Aprile 2012 pubblica il singolo “E’ bastato un momento” con un video insieme all’amico e compagno di squadra Neri Marcoré. Dopo anni di live, Paolo torna a scrivere insieme al suo team e ritrova così la voglia di tornare al grande pubblico anche con un nuovo album “Episodio 1”, un EP con 7 brani inediti, pubblicato a dicembre 2015 e anticipato dal singolo “Il bello che c’è”. Il 10 giugno 2016 Paolo Vallesi pubblica il singolo “Estate 2016” e nel febbraio 2017 presenta sul palco dell’Ariston durante la serata finale del Festival di Sanremo 2017 il brano “Pace” cantato insieme ad Amara. La canzone viene inserita nel nuovo album “Un filo senza fine” che sarà in tutti gli store a partire dal 14 febbraio.

 

Le sue esibizioni all'Ariston lasciano il segno e AMARA raccoglie in poco tempo dei grandi riconoscimenti: il suo album d’esordio “DONNA LIBERA” si aggiudica il miglior piazzamento della classifica Fimi tra la sezione giovani del Festival di Sanremo raggiungendo il ventesimo posto dei dischi più venduti in Italia (15° settimana diffusa da GFK Retail e FIMI). Dopo il successo sanremese inizia un’intensa attività di concerti che toccano numerosi club e teatri d'Italia, dal Blue Note di Milano all’Auditorium Parco della Musica di Roma, occasione nella quale si è registrato il sold out con una settimana di anticipo. Successivamente viene invitata nei principali festival d'autore: il Musicultura Festival, rassegna condotta da Fabrizio Frizzi al Premio Lunezia; la giuria dichiara che Amara ha “saputo unire al meglio tematiche pop con uno stile raffinato e d’autore, fino a realizzare un’opera che si pone all’esatta metà dei due linguaggi”; anche il critico musicale Massimo Cotto dichiara che la cantautrice toscana ha vinto il Premio Giorgio Faletti nella sezione musica per “aver tradotto le nuove istanze della canzone d'autore con originalità, sensibilità e bellezza. Per aver rivestito di musica e parole le storie di ordinaria quotidianità che accompagnano le nostre giornate e accarezzano i nostri sogni”.

 

Il 13 giugno 2015 viene invitata all'evento “Con il cuore – Nel nome di Francesco” la serata di solidarietà condotta da Carlo Conti, in onda in prima serata su Rai Uno. L’evento a favore delle popolazioni in difficoltà, per Amara ha un particolare significato. Scrive per Emma, Ornella Vanoni, Simona Molinari e nel 2017 la canzone che Fiorella presenta al Festival di Sanremo, “Che sia benedetta”, porta la sua firma. Nel corso della stessa edizione del Festival di Sanremo Carlo Conti invita Amara a cantare nella serata finale la canzone “Pace” che viene inserita nell’album omonimo che vedrà la luce il 14 febbraio 2017.

Letto 81 volte

Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed al miglioramento di funzionalità legate ad una migliore esperienza di navigazione.

Proseguendo la navigazione, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa estesa sull’utilizzo dei cookie

Uso dei cookie

Il sito "Radio Messina Sud" utilizza i Cookie per rendere i servizi semplici ed efficienti per l’utenza che visiona le pagine di navigazione.
Gli utenti che visionano i nostri siti, vedranno inserite delle quantità minime di informazioni nei dispositivi in uso, che siano computer e periferiche mobili, in piccoli file di testo denominati “cookie” salvati nelle directory utilizzate dal browser web dell’utente.
Vi sono vari tipi di cookie, alcuni per rendere più efficace l’uso del Sito, altri per abilitare determinate funzionalità.
Analizzandoli in maniera particolareggiata i nostri cookie permettono di: memorizzare le preferenze inserite, evitare di reinserire le stesse informazioni più volte durante la visita quali ad esempio nome utente e password, analizzare l’utilizzo dei servizi e dei contenuti forniti dai Siti per ottimizzarne l’esperienza di navigazione e i servizi offerti.



Tipologie di Cookie utilizzati sul sito di Radio Messina Sud

Ecco i tipi di cookie utilizzati nel Sito Radio Messina Sud:

Cookie Tecnici
Questa tipologia di cookie permette il corretto funzionamento di alcune sezioni del Sito. Sono di due categorie, persistenti e di sessione, persistenti: una volta chiuso il browser non vengono distrutti ma rimangono fino ad una data di scadenza preimpostata
di sessione: vengono distrutti ogni volta che il browser viene chiuso
Questi cookie, inviati sempre dal dominio del sito di navigazione, sono necessari a visualizzare correttamente il sito e in relazione ai servizi tecnici offerti, verranno quindi sempre utilizzati e inviati, a meno che l’utenza non modifichi le impostazioni nel proprio browser (inficiando così la visualizzazione delle pagine del sito).

Cookie analitici
I cookie in questa categoria vengono utilizzati per collezionare informazioni sull’uso del sito. Useremo queste informazioni in merito ad analisi statistiche anonime al fine di migliorare l’utilizzo del sito e per rendere i contenuti più interessanti e attinenti ai desideri dell’utenza. Questa tipologia di cookie raccoglie dati in forma anonima sull’attività dell’utenza e su come è arrivata sul sito. I cookie analitici sono inviati dal sito stesso o da domini di terze parti.

Cookie di analisi di servizi di terze parti
Questi cookie sono utilizzati al fine di raccogliere informazioni sull’uso del sito da parte degli utenti in forma anonima quali: pagine visitate, tempo di permanenza, origini del traffico di provenienza, provenienza geografica, età, genere e interessi ai fini di campagne di marketing. Questi cookie sono inviati da domini di terze parti esterni ai nostri siti.

Cookie per integrare prodotti e funzioni di software di terze parti
Questa tipologia di cookie integra funzionalità sviluppate da terzi all’interno delle pagine del sito come le icone e le preferenze espresse nei social network al fine di condivisione dei contenuti del sito o per l’uso di servizi software di terze parti (come i software per generare le mappe e ulteriori software che offrono servizi aggiuntivi). Questi cookie sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del sito.

Cookie di profilazione
Sono cookie necessari a creare profili utenti al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente all’interno delle pagine del sito.

Secondo la normativa vigente, Radio Messina Sud non è tenuta a chiedere consenso per i cookie tecnici e di analytics inseriti sui siti, in quanto necessari a fornire i servizi richiesti.

Per tutte le altre tipologie di cookie il consenso può essere espresso dall’utente con una o più di una delle seguenti modalità:

Mediante specifiche configurazioni del browser utilizzato o dei relativi programmi informatici utilizzati per navigare le pagine che compongono il Sito.
Mediante modifica delle impostazioni nell’uso dei servizi di terze parti
Entrambe queste soluzioni potrebbero impedire all’utente di utilizzare o visualizzare parti del sito.